Alinari Storia D'Italia
Università IULM Fratelli Alinari Università degli studi di Milano con il contributo di
Fondazione Cariplo

Precedente
  • Tubi per l'edilizia

    Tubi per l'edilizia

  • Esposizione di elettrodomestici di marca Admiral nello stand della Ditta Pietro Napoli di Livorno

    Esposizione di elettrodomestici di marca Admiral nello stand della Ditta Pietro Napoli di Livorno

  • Campagna pubblicitaria degli apparecchi telefonici SIP

    Campagna pubblicitaria degli apparecchi telefonici SIP

  • Macchina a controllo numerico per lavorazioni meccaniche nelle Officine Galileo a Firenze

    Macchina a controllo numerico per lavorazioni meccaniche nelle Officine Galileo a Firenze

  • Tralicci elettrici della S.A.E., Società Anonima Elettrificazione di Milano, sulla linea ferroviaria Milano-Domodossola

    Tralicci elettrici della S.A.E., Società Anonima Elettrificazione di Milano, sulla linea ferroviaria Milano-Domodossola

  • Macchinari di produzioni elettromeccaniche C.G.E. (Compagnia Generale di Elettricità)

    Macchinari di produzioni elettromeccaniche C.G.E. (Compagnia Generale di Elettricità)

  • Tre operai al lavoro in una cabina elettrica dell'ENEL.

    Tre operai al lavoro in una cabina elettrica dell'ENEL.

  • Diga per l' Azienda Elettronica municipalizzata, dintorni di Milano

    Diga per l' Azienda Elettronica municipalizzata, dintorni di Milano

  • Un operatore trasmette un pezzo musicale dallo Studio EIAR, l'attuale R.A.I. (Radio Televisione Italiana).

    Un operatore trasmette un pezzo musicale dallo Studio EIAR, l'attuale R.A.I. (Radio Televisione Italiana).

  • Giovane donna con un radio della ditta Superla

    Giovane donna con un radio della ditta Superla

  • Un impiegato dello stabilimento tipografico del quotidiano bolognese "il Resto del Carlino", sceglie delle foto da inserire nel giornale

    Un impiegato dello stabilimento tipografico del quotidiano bolognese "il Resto del Carlino", sceglie delle foto da inserire nel giornale

  • Operai della ditta Arco impiegati nella produzione di componenti elettronici per televisori, Firenze

    Operai della ditta Arco impiegati nella produzione di componenti elettronici per televisori, Firenze

  • "Istrumenti di misura G.C.S., Monza": operaie nel reparto degli strumenti indicatori

    "Istrumenti di misura G.C.S., Monza": operaie nel reparto degli strumenti indicatori

  • Ritratto di Nera Mascherini con cappello 'a cloche' e veletta.

    Ritratto di Nera Mascherini con cappello 'a cloche' e veletta.

  • Pubblicità degli scooter Ducati "Brio 48"

    Pubblicità degli scooter Ducati "Brio 48"

  • Pubblicità di una moto Ducati

    Pubblicità di una moto Ducati

  • Centralinista al lavoro nell'azienda SIP TIMO di gestione delle reti telefoniche

    Centralinista al lavoro nell'azienda SIP TIMO di gestione delle reti telefoniche

  • L'interno di una cucina in una casa friulana

    L'interno di una cucina in una casa friulana

  • Tecnici davanti ai computer ed altre apparecchiature in un laboratorio.

    Tecnici davanti ai computer ed altre apparecchiature in un laboratorio.

  • Antenne

    Antenne

Successivo

Tecnologia

Oggi noi tutti siamo circondati da una vera e propria rete tecnologica che sorregge il sistema sociale in cui viviamo. In effetti la tecnologia, sviluppatasi in modo impetuoso lungo tutto il Novecento, può essere considerata l'ossatura della società contemporanea in rapporto a tutti i suoi principali elementi costitutivi: l'industria, le reti (energetiche, di trasporto pubblico e individuale, di comunicazione, informazione e intrattenimento), i servizi e infine i consumi. La tecnologia è così pervasiva che non la percepiamo più come qualcosa di 'separato' dalla società, ma come un elemento essenziale della vita di tutti i giorni, durante la quale usiamo un numero elevato di grandi e piccoli strumenti in modo straordinariamente 'naturale'. Questo fatto coinvolge anche gli aspetti culturali e comunicativi, tanto che oggi è impossibile pensare a questi processi indipendentemente dalle tecnologie che li veicolano (cinema, radio, televisione, cellulari, supporti musicali, web ecc.). In questa forma diffusa il fenomeno è relativamente recente, ma la sua storia parte da lontano e in Italia ha avuto momenti di realizzazione precoce o addirittura da primato. Ad esempio la centrale termoelettrica inaugurata a Milano nel 1883 è la prima dell'Europa continentale. E pochi anni più tardi, ai primi del Novecento, nel campo delle radiocomunicazioni l'italiano Guglielmo Marconi dà un contributo decisivo per lo sviluppo delle trasmissioni. Oltre a grandi individualità in campo scientifico, sono presenti nell'Italia di fine Ottocento importanti centri di formazione e ricerca, con forti legami con il sistema industriale. Alle soglie della prima guerra mondiale l'Italia può fregiarsi di una consistente base industriale nel settore meccanico, siderurgico, automobilistico e in quello della produzione idroelettrica. Dopo il 1945 il nostro Paese imbocca una strada di forte sviluppo tecnologico, produttivo e infrastrutturale, che porterà al cosiddetto miracolo economico. In questo contesto l'Italia diventa protagonista in alcuni settori della ricerca tecnologica, come nel caso della elettronica (in particolare l'esperienza di Olivetti), del nucleare (il primo reattore sperimentale in Europa realizzato a Ispra nel 1959), della chimica industriale (la scoperta del polipropilene isotattico da parte di Giulio Natta, premio Nobel per la chimica nel 1963). In questi anni acquistano una dimensione nazionale le reti tecnologiche, da quella ferroviaria a quella radio-televisiva e delle telecomunicazioni, a quelle energetiche (elettricità, gas, combustibili). Ma sono questi anche gli anni nei quali prende avvio nel mondo la grande avventura dell'informatica. In Italia i grandi elaboratori elettronici nei centri di ricerca, nelle aziende e nelle istituzioni passano dai 2 del 1955 alle soglie del migliaio dieci anni dopo. Ma, con l'affacciarsi sulla scena di IBM e della sua politica rivolta decisamente al mercato, si apre la stagione del personal computer, dapprima negli uffici pubblici e privati, poi sia pur lentamente nelle case. La diffusione del computer, abbinata allo sviluppo delle tecnologie digitali e alle reti di telecomunicazione ha dato vita a un sistema a rete che – iniziato nel 1969 con Arpanet, la prima rete di computer connessi fra di loro negli Stati Uniti – ci vede oggi partecipare attraverso Internet e il Web a un sistema di scambio di informazioni e di contatti potenzialmente infinito.

Approfondimenti

  • Elettricità

    L'Italia è stata fra Ottocento e Novecento all'avanguardia nella realizzazione di centrali e impianti per il trasporto a lunga distanza dell'elettricità, condizione indispensabi... >>

  • Elettronica

    L'elettronica ha dominato la scena della ricerca scientifica a partire dai primi anni del Novecento, ma l'avvio di quella che è considerata una vera e propria rivoluzione fu il ... >>

  • Giornali, radio, tv

    La storia dell'informazione e delle comunicazioni come fenomeno culturale e industriale ha inizio negli ultimi decenni dell'Ottocento, quando si sviluppa una ricca produzione di... >>

  • Meccanizzazione

    I processi di meccanizzazione hanno riguardato, lungo il corso degli ultimi tre secoli, gran parte delle attività umane, da quelle agricole a quelle dei sistemi produttivi, a qu... >>

  • Tecnologie del desiderio

    È stato per primo il sociologo americano Thorstein Veblen nel suo libro "La teoria della classe agiata" (1899) a mettere in evidenza il ruolo 'ostentativo' degli ogget... >>


Cerca

Filtra per data