Alinari Storia D'Italia
Università IULM Fratelli Alinari Università degli studi di Milano con il contributo di
Fondazione Cariplo

Precedente
  • Gruppo di giovani donne nel costume tradizionale di Boiano nei dintorni di Campobasso

    Gruppo di giovani donne nel costume tradizionale di Boiano nei dintorni di Campobasso

  • Scena di gioco tra uomini in abiti tradizionali del Tirolo, ai tempi della dominazione asburgica; la scena si svolge all'aperto, sotto il portico di uno chalet sui Monti Zillertaler

    Scena di gioco tra uomini in abiti tradizionali del Tirolo, ai tempi della dominazione asburgica; la scena si svolge all'aperto, sotto il portico di uno chalet sui Monti Zillertaler

  • L'attrice Giovanna Ralli si sfuma il trucco degli occhi con un pennello.

    L'attrice Giovanna Ralli si sfuma il trucco degli occhi con un pennello.

  • Giovane donna che si mette il rossetto, Venezia

    Giovane donna che si mette il rossetto, Venezia

  • Stand dei cosmetici Elizabeth Arden promosso da Alitalia

    Stand dei cosmetici Elizabeth Arden promosso da Alitalia

  • Rimini. Concorso "Miss Italia"

    Rimini. Concorso "Miss Italia"

  • Ambulatorio dell'Istituto Fisioterapico Gabbrielli di Firenze. Un paziente è disteso e avvolto in una coperta.

    Ambulatorio dell'Istituto Fisioterapico Gabbrielli di Firenze. Un paziente è disteso e avvolto in una coperta.

  • Il professor Pampersi, chirurgo dell'ospedale del Quirinale, visita un soldato ricoverato all'interno del suddetto nosocomio militare

    Il professor Pampersi, chirurgo dell'ospedale del Quirinale, visita un soldato ricoverato all'interno del suddetto nosocomio militare

  • Istituto Gaslini, terapia intensiva

    Istituto Gaslini, terapia intensiva

  • La cantante Gloria Christian a letto malata durante il Festival della canzone di Sanremo

    La cantante Gloria Christian a letto malata durante il Festival della canzone di Sanremo

  • Scena della toeletta di un bambino presso la clinica la Casa della Madre e del Bambino.

    Scena della toeletta di un bambino presso la clinica la Casa della Madre e del Bambino.

  • "Il piacere del bagnetto", 1964

    "Il piacere del bagnetto", 1964

  • Terme di Cervia: sala per aereosol, pazienti seduti davanti alle apparecchiature durante le terapie.

    Terme di Cervia: sala per aereosol, pazienti seduti davanti alle apparecchiature durante le terapie.

  • Bambini giocano nella vasca da bagno

    Bambini giocano nella vasca da bagno

  • Carro funebre trainato da cavalli, seguito da un corteo a piedi. Il cocchiere veste abiti settecenteschi

    Carro funebre trainato da cavalli, seguito da un corteo a piedi. Il cocchiere veste abiti settecenteschi

  • Le tombe di Garibaldi e di Manlio, a Caprera, fra le quali è presente Donna Francesca Garibaldi

    Le tombe di Garibaldi e di Manlio, a Caprera, fra le quali è presente Donna Francesca Garibaldi

  • Corteo funebre della Congregazione di San Francesco a Napoli. In primo piano, sul sagrato di una chiesa, numerosi 'confratelli' in tunica bianca e cappuccio accompagnano un catafalco ornato di un drappo ricamato su cui è posta una bara. Sullo sfondo, sten

    Corteo funebre della Congregazione di San Francesco a Napoli. In primo piano, sul sagrato di una chiesa, numerosi 'confratelli' in tunica bianca e cappuccio accompagnano un catafalco ornato di un...

  • Interno della Conceria Pedani: in una guardaroba in una grande stanza sono appesi numerosi abiti degli operai, appoggiate alcune biciclette e depositati alcuni recipienti di bevande e di cibo

    Interno della Conceria Pedani: in una guardaroba in una grande stanza sono appesi numerosi abiti degli operai, appoggiate alcune biciclette e depositati alcuni recipienti di bevande e di cibo

  • Il marsigliese

    Il marsigliese

  • Moda a Firenze

    Moda a Firenze

Successivo

Il corpo e la cura

Tra le molte differenze fra l'Italia in cui viviamo oggi e il paese che si è costituito centocinquant'anni fa una delle meno ovvie e risapute è quella relativa all'altezza degli italiani. È un dato per il quale esistono misurazioni precise, attendibili e continue nel tempo. Fino a quando è esistita l'obbligatorietà del servizio di leva, infatti, tutti i giovani compresi tra i 18 e i 20 anni erano sottoposti a visite mediche per verificarne l'idoneità al servizio militare. E così grazie ai medici militari sappiamo che dal 1861 al 1980 l'altezza media degli italiani maschi è passata da 162,9 cm a 174,6 cm. Un balzo notevole che evidenzia quanto le condizioni di arretratezza del paese e i suoi riflessi sul piano alimentare e ambientale al momento dell'Unità limitassero il processo di crescita degli italiani, tenendoli ben al di sotto del loro potenziale biologico. La correlazione fra altezza e condizioni di vita è confermata dal fatto che la crescita, ben 11,7 cm in centoventi anni, non si è distribuita omogeneamente nel tempo, ma è stata relativamente modesta nel periodo iniziale (con un incremento di soli 3 cm dal 1861 al 1921) e molto accentuata nel secondo dopoguerra, in coincidenza del decollo economico del paese (dal 1950 al 1963 l'aumento è stato di 2,5 cm). Più alti e più sani. Oggi l'Italia secondo l'Organizzazione mondiale della sanità è uno dei paesi al mondo in cui si vive più a lungo con una speranza di vita media, per i nati nel 2010, che si aggira attorno agli 82 anni e pare destinata a crescere ulteriormente. È un dato straordinario se si considera che al momento dell'Unità, come in passato, la speranza di vita si aggirava ancora attorno ai 29-30 anni. La diminuzione progressiva del tasso di mortalità della popolazione dipende tanto dall'aumento della ricchezza, e quindi da migliori condizioni di vita, quanto dai progressi della medicina. Ma non si deve trascurare il ruolo dell'azione delle Stato dopo che la prima inchiesta sulle condizioni sanitarie del regno nel 1886 aveva messo in luce una situazione di insostenibile degrado sia nelle grandi e sovraffollate aree urbane sia nelle campagne. È stato anche grazie alla realizzazione di infrastrutture come acquedotti e fognature, alla bonifica di estese zone paludose, alle politiche di edilizia pubblica se si è riusciti a debellare malattie come la malaria, la tubercolosi e il tifo. Oggi, dopo la creazione di un sistema sanitario nazionale negli anni settanta del secolo scorso, i principi enunciati dall'articolo 32 della Costituzione repubblicana (“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”), malgrado ricorrenti episodi di 'malasanità', denunciati dai giornali, si sono fatti realtà. Una realtà onerosa ma irrinunciabile per un paese che voglia dirsi moderno e civile. Più alti, più sani, più belli. Mai come in questi ultimi decenni donne e uomini hanno dedicato tanta attenzione al corpo e al loro aspetto esteriore. Complici la seduzione dei modelli imposti dai media, le sollecitazioni commerciali, il piacere di stare bene e mantenersi in forma nonostante il passare del tempo, si registra un consumo crescente di profumi e cosmetici, accompagnato da un'attenzione spasmodica a vestiti e acconciature. Una ossessione per il corpo, irrobustito da ore di palestra e reso snello da continue diete, chiamato a veicolare l'immagine che ciascuno si fa di sé e i modi del proprio proporsi agli altri. Un fenomeno certamente non nuovo, ma inedito per le dimensioni di massa assunte nel paese che ha fatto della moda uno dei suoi biglietti da visita nel mondo.

Approfondimenti

  • Ammalarsi

    Nell'atto costitutivo dell'Organizzazione mondiale della sanità (1946) è scritto che “il godimento del miglior stato di salute raggiungibile costituisce uno dei diritti fondamen... >>

  • Curarsi

    Nel sostanziale miglioramento delle condizioni sanitarie degli italiani lungo l'ultimo secolo e mezzo hanno giocato un ruolo fondamentale tanto le misure di politica sanitaria... >>

  • Morire

    Nelle società tradizionali, e dunque anche in Italia almeno fino all'inizio del Novecento, la morte era per così dire una presenza abituale, dolorosamente accettata. Nel corso d... >>

  • Vestirsi

    Abiti da cerimonia, divise e abiti da lavoro, abiti feriali e vestiti per le feste; e ancora: capi di abbigliamento fatti in casa o di sartoria, alta moda e 'prêt à porter', bou... >>

  • Acconciarsi

    Nella storia del costume la barberia ha un suo spazio ben definito: luogo maschile per eccellenza, centro di chiacchiere e pettegolezzi, di doppi sensi allusivi, di innocenti... >>


Cerca

Filtra per data