Alinari Storia D'Italia
Università IULM Fratelli Alinari Università degli studi di Milano con il contributo di
Fondazione Cariplo

Precedente
  • Firenze. Collegio degli Scolopi. Gruppo di studenti con professori

    Firenze. Collegio degli Scolopi. Gruppo di studenti con professori

  • Villa Rosa Maltoni Mussolini: esercitazione ginnica delle allieve

    Villa Rosa Maltoni Mussolini: esercitazione ginnica delle allieve

  • L'officina della scuola addestramento meccanici dello Stabilimento Calzoni

    L'officina della scuola addestramento meccanici dello Stabilimento Calzoni

  • Il lavoro giovanile nella G.I.L di Ravenna; tipografia

    Il lavoro giovanile nella G.I.L di Ravenna; tipografia

  • Corpo Nazionale Giovani Esploratori di Venezia

    Corpo Nazionale Giovani Esploratori di Venezia

  • Gruppo di ragazzi a Sambiase

    Gruppo di ragazzi a Sambiase

  • Protesta giovanile

    Protesta giovanile

  • Tiro alla fune sulla spiaggia di Schiopparello, Isola d'Elba

    Tiro alla fune sulla spiaggia di Schiopparello, Isola d'Elba

  • Gruppo di hippies prende il sole su un prato

    Gruppo di hippies prende il sole su un prato

  • Ritratto di gruppo femminile per le vie di Padova

    Ritratto di gruppo femminile per le vie di Padova

  • Ritratto di un gruppo di militari italiani in divisa

    Ritratto di un gruppo di militari italiani in divisa

  • Squadra ginnica perugina, vincitrice del I Premio al V Concorso di Rieti

    Squadra ginnica perugina, vincitrice del I Premio al V Concorso di Rieti

  • Ritratto di famiglia in una casa di Marano Lagunare, Udine

    Ritratto di famiglia in una casa di Marano Lagunare, Udine

  • Famiglia italiana

    Famiglia italiana

  • La famiglia Notarangelo

    La famiglia Notarangelo

  • Il lavoro giovanile nella G.I.L di Ravenna: la filatura

    Il lavoro giovanile nella G.I.L di Ravenna: la filatura

  • Un uomo ed una donna anziani, seduti su una panchina in un giardino pubblico

    Un uomo ed una donna anziani, seduti su una panchina in un giardino pubblico

  • Piazza di Villalago presso Scanno

    Piazza di Villalago presso Scanno

  • Alunni di una scuola affacciati alla balaustra delle scale

    Alunni di una scuola affacciati alla balaustra delle scale

  • Giovani balilla in tenuta da sci

    Giovani balilla in tenuta da sci

Successivo

Generazioni

All'inizio del 2010 la popolazione italiana ha superato la soglia dei 60 milioni (60.626.442). Centocinquanta anni fa, al momento dell'unificazione, gli italiani erano poco meno di 26 milioni (ma il dato si riferisce ai confini attuali, nel 1861 la popolazione del Regno d'Italia in senso proprio era inferiore, pari a circa 22 milioni). L'Italia era allora uno degli Stati più popolosi dell'Europa dietro a Russia, Germania (che si sarebbe unificata nel 1870), Francia e impero austro-ungarico, ma in termini relativi, ossia in rapporto alla superficie, la popolazione della penisola era seconda solo a Belgio e Paesi Bassi. Sotto il profilo demografico la popolazione italiana è cresciuta, in linea con quanto registrato da tutti i paesi coinvolti nei processi di modernizzazione, per effetto di un progressivo e forte calo della mortalità, a cui si è accompagnato, sia pure con una sfasatura temporale, una contrazione del tasso di natalità altrettanto marcato. Negli ultimi cinquant'anni si è passati da un tasso del 18,3‰ nel 1961 all'odierno 9,2‰, cifra quest'ultima inferiore al tasso di mortalità pari al 9,7‰. In sintesi estrema rispetto a un tempo si nasce meno ma si vive più a lungo e meglio. Nel 1861 la durata media della vita (o speranza di vita alla nascita) era infatti di circa 35 anni. Oggi si è più che raddoppiata, oscillando attorno agli ottant'anni (79,1 per gli uomini e 84,3 per le donne). Senza il contributo degli immigrati stranieri la popolazione del paese sarebbe in diminuzione. Appare evidente anche da questi dati come la popolazione italiana non è solo numericamente cresciuta, ma si è anche profondamente modificata nelle sue caratteristiche strutturali. Un dato per tutti: 150 anni fa i bambini fino a cinque anni rappresentavano il 13% della popolazione, oggi sono meno del 5%; all'opposto nello stesso intervallo di tempo la percentuale della popolazione sopra i 75 anni è passata dall'1 al 10%. Un altro indicatore importante delle profonde trasformazioni connesse al passaggio da una economia tradizionale, dove il 70% della popolazione attiva era occupata in agricoltura, a una società urbano-industriale, dove oltre la metà della popolazione lavora nel terziario e nei servizi (contro il 5% degli addetti all'agricoltura), è il dato sulla composizione delle famiglie. In valori assoluti il numero delle famiglie è cresciuto passando dai 4.674.000 rilevati dal primo censimento nazionale nel 1861 ai quasi 25.000.000 di oggi. Un aumento che non è solo il naturale portato dell'aumento della popolazione, ma riflette anche profonda trasformazione sociale come indica la riduzione del numero medio dei componenti per famiglia oggi sceso a 2,4 persone. Dati che pur scontando la tendenza attuale a una permanenza prolungata dei figli nella casa dei genitori per le difficoltà di trovare un lavoro attestano inequivocabilmente l'emergere di nuovi modelli famigliari. Al tramonto ormai generalizzato del modello patriarcale segnato dalla convivenza di più generazioni sotto uno stesso tetto, si accompagna negli ultimi decenni l'aumento delle famiglie atipiche: convivenze di fatto e coppie omosessuali). Un'ultima macroscopica novità, anche questa risalente agli ultimi decenni, è il forte aumento del numero degli stranieri presenti in Italia, nel 2010 pari a 4.235.059 unità (senza contare i cosiddetti clandestini, il cui numero ipotizzato è prossimo al milione).

Approfondimenti

  • Scuola

    Dal censimento del 1861 risulta che gli analfabeti in Italia erano 17 milioni il che significa, detratti i bambini in età prescolare, che circa 7,5 abitanti su dieci non era in ... >>

  • Famiglia

    Cellula base della società, la famiglia abbastanza sorprendentemente fino a qualche decennio fa non sembrava attirare l'attenzione degli storici, che solo di recente, sulla scia... >>

  • Infanzia

    Qualunque discorso sull'infanzia non può che iniziare ricordando la spaventosa incidenza della mortalità infantile negli anni attorno all'unità quando oltre il 20% dei nati mori... >>

  • Giovani

    Tradizionalmente considerata un'età di passaggio tra l'adolescenza e la piena assunzione delle responsabilità connesse all'età adulta, la giovinezza nel Novecento ha dilatato pr... >>

  • Terza età

    Rovesciando il titolo di un fortunato libro di Conrad McCarthy potremmo dire che l'Italia è un paese per vecchi. La demografia attesta infatti l'implacabile avanzare dell'età de... >>


Cerca

Filtra per data