Alinari Storia D'Italia
Università IULM Fratelli Alinari Università degli studi di Milano con il contributo di
Fondazione Cariplo

Precedente
  • Dinamismo di un corpo umano; dipinto di Umberto Boccioni conservato nel Museo Civico di Arte Contemporanea di Palazzo Reale a Milano

    Dinamismo di un corpo umano; dipinto di Umberto Boccioni conservato nel Museo Civico di Arte Contemporanea di Palazzo Reale a Milano

  • Ritratto dello scrittore Luigi Pirandello (premio Nobel per la letteratura, 1934)

    Ritratto dello scrittore Luigi Pirandello (premio Nobel per la letteratura, 1934)

  • Strada delle Tombe a Pompei

    Strada delle Tombe a Pompei

  • Dettaglio delle teste del gruppo scultoreo di Apollo e Dafne, opera eseguita da Gian Lorenzo Bernini e conservata nella Galleria Borghese a Roma

    Dettaglio delle teste del gruppo scultoreo di Apollo e Dafne, opera eseguita da Gian Lorenzo Bernini e conservata nella Galleria Borghese a Roma

  • Il bacio, dipinto di Francesco Hayez, Pinacoteca di Brera, Milano

    Il bacio, dipinto di Francesco Hayez, Pinacoteca di Brera, Milano

  • Natura morta, tela di Giorgio Morandi presso la Pinacoteca di Brera

    Natura morta, tela di Giorgio Morandi presso la Pinacoteca di Brera

  • Veduta della luminosa sala di posa dello stabilimento fotografico Fratelli Alinari, di Firenze. Sulla sinistra l'operatore Gaetano Puccini

    Veduta della luminosa sala di posa dello stabilimento fotografico Fratelli Alinari, di Firenze. Sulla sinistra l'operatore Gaetano Puccini

  • Marcia per la Pace nel Vietnam, Roma

    Marcia per la Pace nel Vietnam, Roma

  • Ritratto di un gruppo di partecipanti al decimo Congresso del Partito Socialista Italiano. Fra gli effigiati sono riconoscibili Filippo Turati, Anna Kuliscioff, Gaetano Salvemini, Argentina Altobelli, Linda Malnati, Grazia Dei, Gatti, Angiolo Cabrini, Rema, Campanozzi e Bellonci

    Ritratto di un gruppo di partecipanti al decimo Congresso del Partito Socialista Italiano. Fra gli effigiati sono riconoscibili Filippo Turati, Anna Kuliscioff, Gaetano Salvemini, Argentina...

  • Scena dall'atto secondo dell'opera 'Tosca' di Giacomo Puccini

    Scena dall'atto secondo dell'opera 'Tosca' di Giacomo Puccini

  • Locandina del film "I soliti ignoti" (1958) di Mario Monicelli con Vittorio Gassman (1922-2000), Claudia Cardinale, Marcello Mastroianni (1924-1996), Renato Salvatori (1933-1988), Tot˛ (1898-1967)

    Locandina del film "I soliti ignoti" (1958) di Mario Monicelli con Vittorio Gassman (1922-2000), Claudia Cardinale, Marcello Mastroianni (1924-1996), Renato Salvatori (1933-1988), Tot˛ (1...

  • Rita Levi-Montalcini, 2000

    Rita Levi-Montalcini, 2000

  • Camera di un reparto di ostetricia. Si vede la paziente con il suo bambino, mentre seduta accanto al letto si vede la dottoressa.

    Camera di un reparto di ostetricia. Si vede la paziente con il suo bambino, mentre seduta accanto al letto si vede la dottoressa.

  • Ritratto di gruppo di futuristi triestini con Filippo Tommaso Marinetti (al centro), Valeri, Quirino De Giorgio, Bruno G. Sanzin

    Ritratto di gruppo di futuristi triestini con Filippo Tommaso Marinetti (al centro), Valeri, Quirino De Giorgio, Bruno G. Sanzin

  • GiosuŔ Carducci (premio Nobel per la letteratura, 1906) nel suo studio, in una riproduzione dello Studio Villani realizzata da una foto conservata a Casa Carducci

    GiosuŔ Carducci (premio Nobel per la letteratura, 1906) nel suo studio, in una riproduzione dello Studio Villani realizzata da una foto conservata a Casa Carducci

  • Giustiniano seguito da funzionari, soldati e sacerdoti. Mosaico bizantino del catino absidale della Basilica di San Vitale a Ravenna

    Giustiniano seguito da funzionari, soldati e sacerdoti. Mosaico bizantino del catino absidale della Basilica di San Vitale a Ravenna

  • Una madre con il proprio bambino osserva le copertine delle riviste, Livorno

    Una madre con il proprio bambino osserva le copertine delle riviste, Livorno

  • Fiumana, olio su tela di Giuseppe Pellizza da Volpedo, Milano, Pinacoteca di Brera

    Fiumana, olio su tela di Giuseppe Pellizza da Volpedo, Milano, Pinacoteca di Brera

Successivo

Cultura e scienza

Il Paese dell'arte e della cultura. ╚ questa forse la prima definizione che viene in mente a un qualsiasi straniero che pensi all'Italia. E non Ŕ un luogo comune: l'Unesco ha certificato che l'Italia Ŕ la nazione con il pi¨ grande patrimonio culturale al mondo (luoghi di interesse, musei, monumenti). Ma non Ŕ solo una questione d'arte. Il contributo culturale che nella sua lunga storia la ôregione Italiaö ha saputo costruire Ŕ fondante di quello che oggi chiamiamo mondo occidentale. Abbiamo detto ôregione Italiaö, perchÚ qui troviamo una curiosa combinazione. Da una parte una tradizione culturale millenaria (almeno dal tempo dell'Impero romano), con tratti riconoscibilmente simili pur nella grande diversitÓ di tradizioni, lingue, dialetti, usi, costumi; dall'altra, una storia come nazione unitaria relativamente breve, un secolo e mezzo appunto, almeno se confrontata con molti altri Stati europei. Di qui il compito, non sempre facile, di costruire uno Stato che facesse tesoro del suo passato ma si confrontasse allo stesso tempo con il peso di una formidabile ereditÓ (con facili critiche a un presente non sempre ritenuto all'altezza). In una prima fase della storia d'Italia, dopo l'UnitÓ, l'attenzione fu cosý posta nella costruzione di un'identitÓ nazionale, spesso attingendo ai simboli del passato, grazie alla rivisitazione romantica di luoghi come Pompei, all'esaltazione dell'arte antica, all'edificazione di grandi musei e monumenti ispirati al Risorgimento. Un fenomeno ritrovabile anche in campo letterario, nelle produzioni di stampo patriottico, e fra gli storici delle idee. Con l'inizio del XX secolo le cose cambiano. Si ricercano nuovi linguaggi adatti alla 'modernitÓ', ad esempio con le avanguardie futuriste, e si allarga progressivamente il pubblico potenziale, anche grazie alla crescente alfabetizzazione. Ecco allora iniziare un processo di industrializzazione del prodotto culturale, che vede in primo piano l'editoria, i giornali (non solo quotidiani ma anche le nuove riviste a rotocalco), il teatro e la musica, e l'affermarsi di nuovi linguaggi come quello fotografico e cinematografico. Sono le origini di trasformazioni che prendono piede in pieno a partire dagli Sessanta, in parallelo alla crescita economica dell'Italia, quando si verifica la piena affermazione dei nuovi mass media: il cinema e la radio (entrambi nati prima della seconda guerra mondiale ma che ora giungono a un pubblico di massa), la televisione (il mezzo di comunicazione che raggiunge in pochi decenni la quasi totalitÓ della popolazione), e una stampa ed editoria sempre pi¨ diversificate. La maturitÓ di questo processo si verifica dagli anni Ottanta, quando l'avvento dell'elettronica apre nuove frontiere nel mercato della cultura e, con Internet, pone nuove sfide. Ma Ŕ importante ricordare come il contributo italiano abbia riguardato anche altri settori fondamentali, a cominciare da quello scientifico, dove ai grandi nomi del passato (come Galileo e Volta) si sono aggiunte istituzioni e personalitÓ di livello internazionale ľ che non a caso hanno portato anche al conseguimento di vari premi Nobel. E altrettante trasformazioni si sono verificate in campo medico e sanitario (a cominciare dalle strutture ospedaliere e dalla cultura medica) e in quello giuridico, dove l'Italia vanta una grande tradizione di studi ľ e che pure hanno visto molti importanti protagonisti. Nonostante molti nodi ancora irrisolti, la cultura nel senso pi¨ ampio del termine era e continua ad essere uno dei pi¨ grandi patrimoni d'Italia.

Percorsi

  • Letteratura e Cultura Italiana 1861-1945

    Dopo il 1861 e prima del secondo dopoguerra la letteratura e la cultura si trasformano radicalmente: dopo aver perseguito una parziale realizzazione degli ideali risorgimentali... >>

  • Letteratura e Cultura Italiana 1945-2011

    Se con il neorealismo il romanzo si impone anche in Italia come genere letterario egemone, a partire dal 1963 ad affermarsi Ŕ invece una tendenza antinarrativa, sperimentale, av... >>

  • Vita artistica: arte in Italia fra passato e presente

    L'identitÓ pi¨ autentica e universalmente riconosciuta della cultura italiana, oltre alla cucina, Ŕ il suo patrimonio artistico e paesaggistico: un valore distribuito capillarme... >>

  • Vita artistica: avanguardia e tradizione, sperimentazione linguistica e...

    Parlando d'arte si Ŕ soliti fare una distinzione tra avanguardia e tradizione e soprattutto fra arti maggiori (pittura, scultura e architettura) e arti minori. Distinzioni in ve... >>

  • Vita artistica: Musei, esposizioni e pubblico

    Gran parte del vasto patrimonio artistico italiano Ŕ conservato nella rete dei musei nazionali e locali; istituzioni la cui storia Ĺmoderna' si pu˛ far risalire all'epoca illumi... >>

  • Storia delle idee

    Risulta difficile delineare una storia delle idee nei centocinquant'anni seguiti all'UnitÓ d'Italia in quanto molteplici sono stati i contributi filosofici, politici, epistemolo... >>

  • Teatro e musica

    ╚ difficile sintetizzare in poche considerazioni le tappe che hanno segnato la storia del teatro italiano nel corso degli ultimi due secoli: due secoli segnati da riforme gradua... >>

  • Cinema

    Seppur fiorente, affascinante, innovativa, allegra, riflessiva, curata e fortemente propositiva, la cinematografia italiana ha vissuto da sempre un complesso di inferioritÓ vers... >>

  • Radio

    La parabola della radio in Italia Ŕ stata breve ma intensa. Dopo la prima trasmissione transoceanica, avvenuta nel febbraio 1920, ad opera di Guglielmo Marconi, il nuovo Ĺmedium... >>

  • Televisione

    ôLa Rai Radio televisione italiana inizia da oggi il suo regolare servizio di trasmissioni televisiveö. Con queste parole, l'annunciatrice Fulvia Colombo dava notizia dell'avvio... >>

  • Stampa e Internet

    In Italia la stampa prese piede quasi contemporaneamente all'unificazione, se si pensa che fu ôLa Nazioneö, uscito a Firenze nel 1859 per iniziativa di Bettino Ricasoli, il prim... >>

  • Scienza e tecnica

    Al momento della sua formazione, lo Stato italiano ha alle spalle una secolare e prestigiosa tradizione scientifica in cui spiccano i nomi di Galileo Galilei, Alessandro Volta,... >>

  • Medicina e sanitÓ

    Il periodo storico inaugurato con l'UnitÓ d'Italia coincide, nel campo medico e sanitario, con una vera e propria rivoluzione delle conoscenze, dovuta allo sviluppo accelerato d... >>

  • Giustizia e crimine

    Il Regno d'Italia si trov˛ da subito a fronteggiare l'emergenza causata dall'esplosione dei conflitti politico-sociali e in particolare del brigantaggio meridionale. La promulga... >>


Cerca

Filtra per data